Uomo da marciapiede


Non c'è niente da fare: la maleducazione di alcuni padroni di cane è raccapricciante. Siamo nel centro di Bari ma, soprattutto, siamo nel 2020! Camminando per le strade cittadine ci imbattiamo spesso in questo spettacolo: l'escremento di cane sui nostri marciapiedi. La legge punisce penalmente il reato di imbrattamento (Art. 639 cod. pen.) con sanzioni pecuniarie fino a 1.000 € e reclusione fino a 6 mesi (che diventano 3.000 € e 3 anni in caso di imbrattamento di luoghi di interesse storico o artistico). Sarebbe indicato raccogliere le feci di Fido e portarle nel corridoio della casa del proprietario, se fosse possibile. Ma non esiste un deterrente per questi padroni incivili. Continueranno a comportarsi nel pieno menefreghismo della cosa pubblica: un autentico "Uomo da marciapiede".

Scrivi all'autore